Home Collection Sans Tabù



02/2016

Le tele di Eros Ludique si adattano a diversi supporti tattili e materici prendendo forme diverse per vestire la casa, i suoi ospiti, accessori e oggetti feticci che non si abbandonano più.
Segni senza stagione e fortemente contemporanei, racconti visivi e pennellate del nostro tempo.
Le Edizioni Sans Tabù si distinguono per la qualità dei materiali, per la forza del segno e dei cromatismi diventando oggetto di piacere e stimolo nel loro uso quotidiano e domestico creando spazi allusivi,
complicità ironiche e leggere, atmosfere audaci e ludiche.
Per la sfera personale: sciarpe di lana, seta, cachmere, kimono, pigiama e piccola lingerie.
Per la casa: cuscini, plaid, completi letto,tavola in cashmere, seta, cotone, lino, carte da parati e tappeti.

Eros Ludique

Racconta Mark Harfield:
“Sans Tabù è nato per celebrare la sensualità, l’unione fisica che sprigiona gioia. La sfida è stata mantenere il senso e l’anima del mio stile personale, abbinarlo con l’immaginario legato all’idea “forte” di Sans Tabù e, infine, creare un lavoro che una selezionata clientela avrebbe apprezzato e indossato sul proprio corpo. Ho affrontato questa sfida restando fedele al punto cardine di in ogni mio lavoro di grafica, ossia riempire lo spazio, i soggetti e gli oggetti in esso racchiusi. Ho aggiunto delle texture poi è stata la volta del colore, che ho diffuso sia all’interno che attorno allo spazio. Il colore doveva essere preminente, preponderante, quasi ad occupare una dimensione a sé stante.
Ero comunque consapevole che le immagini sarebbero state indossate, avvolte attorno al corpo e che quindi sarebbe stata compressa la possibilità di osservare un disegno nella sua totalità. Il colore, la texture e le linee dovevano essere sviluppate in modo indipendente e al tempo stesso essere parte di un insieme coeso, in modo da esprimere in parte e nella totalità la narrazione grafica.
Per quanto riguarda il tema delle illustrazioni, non so dare una spiegazione chiara e logica. Mi limito ad appoggiare la punta della matita su un foglio bianco e spesso resto io stesso sorpreso delle immagini che compaiono. La parola chiave che ha diretto il mio lavoro è stata “ludico”, da cui la versione francese “Ludique”, che significa “mostrare giocosità in modo spontaneo e disinteressato”.

Shop Now

Archivio